Blog

8.jpg

Smart City tra presente e futuro: il Wi-Fi nel 2018

Era il 30 Aprile 1986, dal CNUCE (Centro Nazionale Universitario di Calcolo Elettronico) di Pisa partì un segnale di quattro lettere. Quel segnale venne trasportato a 28kbs, passando dalle antenne di Telespazio, fino alla stazione di Roaring Creek, Pennsylvania, sfruttando la rete satellitare atlantica.  

Giunto a destinazione, inaugurò una nuova era per il nostro paese: l'epoca di Internet in Italia. Ed è proprio per festeggiare quel giorno di trent'anni fa, nacque l'Italian Internet Day: per celebrare la strada fatta fino ad allora e per proiettare il nostro paese nel futuro. Oggi questo futuro è più che tangibile.

Per quanto riguarda l'aspetto più legato alla tecnologia, è chiaro come la prossima sfida per l'Italia sarà la diffusione della banda ultralarga. I piani del governo, recentemente annunciati, prevedono che entro il 2020 il 100% del territorio nazionale sia coperto da fibra ottica a 30mbps e il 50% da quella a 100mbps. Un progetto strategico, decisivo per non far restare indietro il nostro paese e anzi proiettarlo in un futuro in cui il ruolo di Internet sarà ancora più decisivo.

Il riferimento è alla Internet of Things, l'internet delle cose, la nuova frontiera della Rete che connetterà tutti gli oggetti che ci circondano: dalle case, alle automobili, fino ai lampioni della luce e ai cassonetti della raccolta differenziata. Così, nel futuro, le città si trasformeranno nelle smart cities: città connesse a Internet e che, grazie ai Big Data diventeranno più efficienti, più pulite, più vivibili.

Negli ultimi anni il livello di attenzione rivolta al Wi-Fi è cresciuto a dismisura. La notizia fresca è che l’anno prossimo scatterà il bando per assegnare le risorse a mille comunità pilota. L’Europa vuole garantire buone connessioni a tutti. Infatti, a febbraio del 2018 la Commissione europea lancerà la prima gara del programma comunitario per il Wi-Fi pubblico nei comuni.

Il piano da 120 milioni di euro, denominato Wifi4Eu, assegnerà le risorse alle prime mille comunità del vecchio continente. Ciascuna riceverà un voucher da 15mila euro, con il quale sostenere le spese di installazione delle apparecchiature tecniche per garantire connessioni di buona qualità e senza costi a tutti i cittadini europei in luoghi pubblici. Da ospedali a biblioteche, da uffici municipali a piazze e parchi.

 L’obiettivo della Commissione è di uniformare il servizio di wi-fi pubblic.

Metha Group offre diverse soluzioni wireless professionali per la connessione di ogni spazio condiviso. Il servizio wireless, è ormai uno standard in ogni ambiente. Ma ciascun ambiente è diverso e ha esigenze specifiche per ciò che riguarda il numero di utenti, le loro necessità, il tipo di servizio e le funzionalità richieste alla rete. Questo per garantire un servizio di qualità in termini di copertura, velocità, stabilità e performance.

Per questo abbiamo pensato a un insieme di soluzioni progettate su misura per ciascun tipo di spazio, dai ristoranti ai magazzini, dalle scuole agli ospedali, per offrire una connessione wireless moderna, semplice e sostenibile dal punto di vista economico. Oggi la sfida non è più soltanto quella di dotare le differenti strutture di una rete Wi-Fi con buona copertura, ma anche di far sì che il servizio sia all’altezza delle esigenze degli utenti, in termini di praticità d’uso e prestazioni e soprattutto in termini di affidabilità e sicurezza.

Le nostre soluzioni offrono un sistema Wi-Fi affidabile, protetta da possibili intrusioni e dotata di metodi di accesso crittografati. Questo per essere conformi alla nuova normativa Europea, ovvero al GDPR, che ha come obiettivo quello di armonizzare le leggi sulla riservatezza delle informazioni e sulla privacy.

 

E tu di che Wi-Fi sei?

Dagli Hotel alle Scuole, dai Centri Commerciali ai Magazzini fino agli Ospedali, per ogni spazio condiviso, abbiamo la soluzione su misura per te. Perché offrire connessioni wireless sicure, moderne, sostenibili dal punto di vista economico e modulabili nel tempo, è la nostra missione.

 

Compila un breve questionario  e contattaci per ricevere un preventivo personalizzato.

 



Pubblicato da Jessica Amelotti in data 20/12/2017